shutterstock173934278

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
icons8-posta-48

elegen@elegen.it

+39 0522 859721

Logo-Elegen-trasparente-sito

CONTACT US

Logo-Elegen-trasparente-sito

Elegen

By Klefis Group S.R.L.


Via Imre Nagry, 8 42019 Scandiano (RE) - Italy
Phone: +39 0522 859721 -  Fax + 39 0522 767677
elegen@elegen.it

CONSEGUENZE DELLO SPRECO ALIMENTARE

02-11-2020 18:47

Elegen

Spreco Alimentare, Conservazione, Conservazione degli alimenti, Conservazione Alimentare, Spreco Alimentare, Spreco degli Alimenti,

CONSEGUENZE DELLO SPRECO ALIMENTARE

Come anticipato nei capitoli precedenti (La Produzione Alimentare nel Mondo e Lo Spreco Alimentare)  la cattiva distrib...

istock-664385490-1604339064.jpg

Come anticipato nei capitoli precedenti (La Produzione Alimentare nel Mondo e Lo Spreco Alimentare)  la cattiva distribuzione di cibo nel mondo porta a uno squilibrio che si ripercuote sulla vita di tutti i giorni attraverso problemi facilmente elencabili:

 

  • Etici\\Sanitari
  • Organizzativi
  • Economici
  • Ambientali

Problemi etici/salute:

Nel 2013 l’OMS svolse una ricerca che portò a dati sconvolgenti sull’obesità nel mondo e sulla percentuale di decessi all’anno dovuti al troppo elevato peso corporeo e da tutte le conseguenze che ne derivano. La ricerca fu portata avanti per cercare di mandare un segnale di allarme alle popolazioni più soggette al problema, per tentare di ridurlo.

 

I dati che si evincono oggi svolgendo la stessa ricerca sono sconvolgenti, due dei 7 miliardi di persone nel mondo sono sovrappeso (mentre 1 miliardo di persone non hanno neanche un pasto al giorno) hanno cioè un indice di massa corporea (Bmi) superiore al 25%. Fra essi, più di 100 milioni di bambini e 600 milioni di adulti sforano il valore di 30%. Oltre 70 paesi sui 195 studiati hanno visto raddoppiare il dato dal 1980 a oggi.

 

L’eccesso di cibo causa 4 milioni di morti all’anno, in termini percentuali l’eccesso di peso rappresenta il 7,1% di cause di decesso.

 

Da questi dati appena riportati si intuisce da dove nasca il problema etico,1 miliardo di persone non mangiano e 2 hanno problemi di sovrappeso considerando che molto del cibo in questione viene buttato letteralmente nel pattume.

Problemi organizzativi

Il packaging infatti impone una certa rigorosità nell’organizzazione dello smaltimento e del riciclaggio che non sempre è perseguita bene.
Se questa non avviene correttamente si rischia tra qualche anno di ritrovarsi sommersi dalla plastica negli oceani, problema inoltre già attuale. Consideriamo che una bottiglia o un contenitore di plastica ha un tempo di deterioramento molto lungo, si parla infatti dai 100 e può arrivare anche a 1000 anni.

Problemi economici

Abbiamo già anticipato nei capitoli precedenti lo spreco economico nelle famiglie e dei ristoranti causato dalla cattiva gestione delle risorse alimentari.

 

Parliamo ora dello spreco globale: €€ 

spreco1-1604339624.png

Problemi ambientali

I problemi ambientali ricoprono un altro importante aspetto nella produzione degli alimenti, come spiegato nei capitoli precedenti la natura si basa una una regola ben precisa che è quella dell’equilibrio.

 

Quando questo equilibrio viene rotto si va incontro a conseguenze non piacevoli, come l’avanzamento dei deserti dovuti ai pascoli all’agricoltura intensiva che possono lasciare i terreni incoltivabili per generazioni.

 

Si pensi inoltre che il 20% del gas serra prodotto nel mondo è prodotta dall’industria alimentare(3,3 tonnellate di gas serra).


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder