shutterstock173934278
Logo-Elegen-trasparente-sito
icons8-posta-48

+39 0522 859721

CONTACT US


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Logo-Elegen-trasparente-sito

Elegen

By Klefis Group S.R.L.


Via Imre Nagry, 8 42019 Scandiano (RE) - Italy
Phone: +39 0522 859721 -  Fax + 39 0522 767677
elegen@elegen.it

LA LIOFILIZZAZIONE

30-12-2020 17:09

Elegen

Conservazione Alimentare, Conservazione degli alimenti, liofilizzare, liofilizzati significato, liofilizzato significato, liofilizzazione alimenti, liofilizzazione significato, come liofilizzare, liofilizzatori industriali, liofilizzatore industriale, conservazione alimenti, metodi di conservazione, la conservazione degli alimenti, conservare alimenti, soluzione che conserva gli alimenti, tecniche di conservazione degli alimenti, conservazione alimenti haccp, metodi di conservazione degli alimenti,

LA LIOFILIZZAZIONE

La liofilizzazione è un processo inventato nel 1906 in Francia e consiste nel rimuovere l’acqua da un prodotto liquido, solido o.....

istock-587802156-1609346488.jpg

La liofilizzazione è un processo inventato nel 1906 in Francia e consiste nel rimuovere l’acqua da un prodotto liquido, solido o pastoso attraverso il surgelamento o il congelamento e successivamente aspirandolo via tramite evaporazione sottovuoto.

 

In passato un sistema di disidratazione simile veniva già utilizzato dagli indiani delle Ande per essiccare specialmente le carni a grande altitudine e questo a motivo della bassa pressione atmosferica.

 

Quando sottoponiamo un liquido alla somministrazione di calore in un ambiente a bassa pressione, questo evapora passando allo stato gassoso.

Questo processo è molto sicuro perché riesce a eliminare tutta l’acqua di un prodotto senza danneggiare la truttura molecolare dell’alimento e senza rovinare le sue proprietà organolettiche.

 

Qui sotto spiegheremo nel dettaglio le diverse fasi della liofilizzazione:

 

  • Il congelamento: I prodotti vengono congelati, l'acqua trasformata in ghiaccio.

 

  • la sublimazione o liofilizzazione: Consiste nel sublimare il ghiaccio interstiziale; provoca l'evaporazione del vapore acqueo che viene fissato su di una apposita serpentina che si trova ad una temperatura compresa tra -60 e -70°C.

 

  • L'essiccazione secondaria: Consiste in una operazione di riscaldamento. La temperatura massima è di +50°C.

 

Questa tecnica ci permette di ottenere prodotti disidratati con un tasso di umidità estremamente basso tra 1 e 5%.


Nel funzionamento dei liofilizzatori due fasi sono estremamente importanti:

 

  • Il congelamento: è sicuramente molto importante in quanto bisogna prestare attenzione a non creare microcristalli che renderebbero difficile la sublimazione,bigogna creare un congelamento in cubi di ghiaccio.

 

  • Il vuoto: questa fase è la più importante, i liofilizzatori devono infatti essere stagni e la qualita del vuoto deve essere massima perchè il procedimento funzioni correttamente

 

Un esempio di prodotti liofilizzati potrebbe esser lo spaghetto pronto oppure i liofilizzati di carne per i bambini.

 

Se dal punto vista di conservazione granatisce il massimo, il punto debole di questa tecnica è il costo di impianto e la quantità di energia spesa alla fine del ciclo.

 


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder